Salta al contenuto principale

Sorprendono la figlia a letto con il fidanzato
Lo picchiano e lo lanciano dal balcone, arrestati

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 24 secondi

CROTONE - Picchiato e lanciato dal balcone di casa dai genitori e dal fratello della fidanzata, che lo hanno sorpreso a letto con la giovane. E’ accaduto a Crotone, dove in manette sono finiti il padre della ragazza, Francesco Iorno, 70 anni, e il fratello, Efraim Iorno, 25, che dovranno rispondere di tentato omicidio, mentre la madre, Elena Bianchini, 55 anni, è stata arrestata con l’accusa di lesioni gravi. Tutto è accaduto durante la notte, quando la famiglia ha fatto ritorno a casa scoprendo la figlia e il fidanzato in atteggiamenti intimi. A quel punto è scattata l’ira del gruppo familiare. Rabbia e violenza per la scena con cui hanno dovuto fare i conti.
Il giovane è stato prima percosso con tubi di gomma e mazze di legno dalla madre e dal fratello della fidanzata, quindi assalito da padre e figlio che, dopo averlo preso dalle gambe e dalle braccia, lo hanno gettato dal balcone della camera da letto, posto al primo piano dello stabile, da un’altezza di circa cinque metri. Il giovane è riuscito a raggiungere a piedi e seminudo il vicino ospedale, dove sono stati riscontrati la rottura dei denti e di entrambi i polsi e diverse contusioni ed escoriazioni. Nel frattempo, la ragazza è riuscita a dare l’allarme telefonando al 112 e denunciando il fatto. I militari dell’Arma hanno raccolto la testimonianza del ragazzo ferito e, quindi, hanno appurato la ricostruzione dei fatti grazie ad alcuni elementi riscontrati nell’abitazione dove si è verificato il fatto. I tre, commercianti crotonesi con padre e figlio già noti alle forze dell’ordine, sono stati associati alle carceri di Crotone e Castrovillari.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?