Salta al contenuto principale

Lite tra prostitute a Corigliano
Tre di loro finiscono in manette

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 35 secondi

CORIGLIANO CALABRO (CS). – Tre prostitute africane sono state arrestate dopo essersele date di santa ragione. Le ragioni del dissidio tra le donne sono ignote, ma nella notte tra martedì e mercoledì i carabinieri di Corigliano sono dovuti intervenire per sedare lo scontro tra loro. Alla fine hanno ammanettato per rissa aggravata in contrada Thurio Edoghogho Omigie, 36 anni, nigeriana; Az Florence Iyases, 34, nigeriana; Lawretta Owobi, 28, sudanese. Tutte e tre erano residenti a Corigliano dove erano costrette a prostituirsi. 

Trasportate in ospedale, alle due nigeriane sono state riscontrate lesioni giudicate guaribili in due giorni. Tutte e tre, dopo la convalida dell’arresto, sono state rimesse in libertà  in attesa del processo. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?