Salta al contenuto principale

Giovane tenta suicidio dal tetto della clinica
Paura a Cosenza, salvato dai vigili del fuoco

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 1 secondo

LAURIGNANO (Cosenza) - Momenti di paura alla clinica Madonna della Catena di Laurignano, in provincia di Cosenza. Questa mattina M.T.T., 26 anni ghanese ma residente a Lamezia Terme, ha tentato di lanciarsi dal tetto della clinica. Era stato ricoverato due settimane prima per una frattura alla gamba sinistra, ma quando era arrivato presentava anche vaste contusioni su tutto il corpo.
Mohamed è rimasto per diverse ore, a torso nudo, sul tetto della clinica mentre psicologi, medici, carabinieri della stazione di Dipignano ed infermieri, una di queste anche interprete, hanno cercato in tutti i modi di tranquillizzarlo. Tenuto sotto stretto controllo dai vigili del fuoco di Cosenza, guidati dal caposquadra Mario Cortese, M. ha tentato più volte di compiere il gesto estremo. In una prima fase la situazione è sembrata di difficile soluzione. Ma il momento più critico è stato durante il recupero, i vigili, grazie al montascala sono riusciti a bloccarlo proprio nel momento del salto. Il ragazzo si è appeso all'esterno del montascala, sostenuto da due vigili, ma ha tentato anche di divincolarsi. Alla fine è stato sedato e recuperato dai medici del 118 che hanno provveduto a trasferirlo all'ospedale dell'Annunziata di Cosenza. Molto probabilmente sarà sottoposto ad un trattamento sanitario obbligatorio.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?