Salta al contenuto principale

Nuove rotazioni per potenziare il conferimento
Più spazio ai piccoli centri di Catanzaro e Vibo

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 20 secondi

CATANZARO - Nella giornata di oggi, nell’Ufficio del Commissario delegato per il definitivo superamento del contesto di criticità nel settore dei rifiuti solidi urbani nel territorio della regione Calabria, guidato da Vincenzo Speranza, si è tenuto un incontro con una rappresentanza di sindaci dei Comuni del Catanzarese, compreso il sindaco del capoluogo, Sergio Abramo, che allo stato inviano i loro rifiuti all’impianto di Alli.
Nel corso della riunione è stato raggiunto un accordo per consentire ai Comuni più piccoli di risolvere alcune urgenti problematiche in materia di smaltimento dei rifiuti. Nella stessa mattinata sono stati affrontati i problemi esposti da una delegazione di sindaci del Vibonese che hanno difficoltà a conferire rifiuti all’impianto di Lamezia Terme. Analogo incontro si è tenuto con i rappresentanti dei comuni del lametino che incontrano le stesse difficoltà a conferire nello stesso impianto. Complessivamente sono stati raggiunti accordi per risolvere, in tempi abbastanza brevi, le problematiche relative all’emergenza rifiuti. Con l’occasione il commissario, per l’ennesima volta, invita tutti i comuni inadempienti a pagare le rate per garantire la funzionalità del sistema.
«Non si può pretendere – ha detto il commissario Speranza- di non pagare, perché tutto ha un costo. Ad esempio l’invio di diverse tonnellate di scarti in Puglia comporta un aumento dei costi. Ma il provvedimento si rende necessario per raggiungere l’obiettivo di mettere la discarica di Pianopoli di ricevere un maggior quantitativo di rifiuti ed eliminare le varie emergenze nelle diverse zone del territorio calabrese».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?