Salta al contenuto principale

Confiscati 5 milioni beni a coppia vibonese
Lui è stato condannato per usura ed estorsione

Calabria

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 54 secondi

SORIANO (Vibo Valentia) - Beni per 5 milioni di euro sono stati confiscati a Soriano dai militari della guardia di finanza e dai carabinieri ai coniugi Giovanni Battista Tassone, di 58 anni, e la moglie Teresa Mancuso, 45 anni. Tassone è stato arrestato nell’operazione chiamata 'Business Cars' per i reati di usura ed estorsione. Tra i beni confiscati ci sono un locale commerciale sito nella centrale via Roma del comune di Soriano Calabro, proprio in prossimità del palazzo comunale, dove era in atto la realizzazione di un pub, ove i Carabinieri e la Guardia di Finanza nel luglio del 2012 in occasione del sequestro avevano rinvenuto un “rifugio bunker“ sotterraneo, costituito da un corridoio e da una stanza, il cui accesso era abilmente occultato da una parete in cartongesso, finemente tinteggiata, all’occorrenza agevolmente rimovibile. La confisca è stata disposta dalla sezione misure di sorveglianza del tribunale di Vibo Valentia. Contestualmente i militari hanno notificato a Tassone la misura di prevenzione personale della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno per 4 anni disposta dallo stesso tribunale.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?