Salta al contenuto principale

Pericoli a Petronà e Andali
Sequestrate due discariche

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 54 secondi

SELLIA MARINA - Due discariche abusive sono state sequestrate dai carabinieri nei comuni di Petronà e Andali, con la conseguente denuncia di amministratori e imprenditori. L'intervento è stato portato a termine dai militari dell'Arma della Compagnia di Sellia Marina, guidata dal capitano Giovanni De Nuzzo, e dai colleghi del Nucleo operativo ecologico. A Petronà, in particolare, è stata sequestrata una discarica di 5.200 metri quadri in località Piano delle Mele, dove era stato allestito abusivamente un deposito di rifiuti solidi urbani e di rifiuti pericolosi e non, con lo scarico direttamente nel canale delle acque meteoriche adiacente alla strada e sul nudo terreno. Il provvedimento ha portato anche alla denuncua di tre persone, due amministratori del Comune e il rappresentante della società Sespa Sas che si occupa del servizio di raccolta. Ad Andali, invece, si è provveduto al sequestro di un'area di circa un ettaro dove è stata rilevata la presenza di diverse tipologie di rifiuti (scarti di demolizioni, ingombranti, pneumatici usati, lastre di cemento ed eternit). L'area sottoposta a sequestro è stata affidata in custodia giudiziale al sindaco.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?