Salta al contenuto principale

Violenze sugli anziani genitori per estorcere denaro
e rubava in bar e tabacchi, arrestato a Lamezia

Calabria

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 22 secondi

LAMEZIA TERME (Catanzaro) - Estorceva denaro agli anziani genitori e rubava nei bar e nelle rivendite di tabacchi. Con queste imputazioni è stato arrestato dalla Polizia di Stato del Commissariato di Lamezia Terme un uomo di 39 anni, Fabio Crepella. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, deve rispondere di estorsione continuata a danno dei genitori e furto aggravato perpetrato in un’attività commerciale del centro cittadino lo scorso 26 febbraio. Crapella, noto alle Forze di Polizia per i suoi precedenti per rapina, furto, stupefacenti e lesioni personali, teneva da tempo una condotta violenta anche nei confronti dei familiari a danno dei quali metteva in atto minacce e continue intimidazioni per costringerli a soddisfare richieste di ingenti somme di denaro. Una situazione, quella familiare, ormai estremamente compromessa dal terrore, tale da indurre i genitori a ricorrere, in più occasioni, all’intervento dei poliziotti e, di recente, a denunciare i fatti. 

A pochi giorni dalla denuncia dei familiari Crapella si è reso autore di un nuovo episodio delittuoso. A denunciarlo questa volta, i proprietari di un’attività commerciale, un bar tabacchi del centro cittadino dove lo scorso 26 febbraio è stato compiuto un furto. Gli agenti intervenuti, assunte informazioni dai presenti e visionate le immagini del sistema di videosorveglianza, sono risaliti a Crapella come autore della sottrazione con destrezza di un blocchetto di «gratta e vinci» del valore di 300 euro. Il riconoscimento è avvenuto anche da parte di un dipendente dell’attività commerciale. Dopo le formalità di rito l’indagato è stato condotto rinchiuso nel la casa circondariale di Lamezia Terme.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?