Salta al contenuto principale

Chiesta interdizione per impiegato comunale
coinvolto in inchiesta sul voto a Catanzaro

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 54 secondi

CATANZARO – L'interdizione dai pubblici uffici è stata chiesta dalla Procura della Repubblica di Catanzaro a carico di Onofrio Dominiaci, impiegato del Comune del capoluogo calabrese indagato nell’ambito dell’inchiesta su presunte violazioni avvenute in occasione della presentazione della lista «Per Catanzaro» alle elezioni amministrative del maggio 2012. 

Il sostituto procuratore titolare delle indagini, Gerardo Dominijanni, ha chiesto l’applicazione della misura cautelare al giudice per le indagini preliminari, Maria Rosaria Di Girolamo, che sentirà le parti in udienza prima di decidere in proposito. Dominaci, che lo scorso 29 gennaio si è avvalso della facoltà di non rispondere all’interrogatorio davanti al pm, è iscritto nel registro delle notizie di reato assieme all’ex assessore comunale e fondatore del movimento «Per Catanzaro», Massimo Lomonaco, e alla segretaria del gruppo, Barbara Veraldi. 

Tutti sono indagati per falso ideologico in atti pubblici e violazione delle norme per la presentazione delle liste elettorali. Gli indagati hanno fin da subito affermato comunque con la massima determinazione di essere completamente estranei alle accuse.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?