Salta al contenuto principale

Riffe clandestine nel reggino
Denunciate sei persone

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 48 secondi

MELITO PORTO SALVO (Reggio Calabria) - Sei denunce all’autorità giudiziaria. È questo il bilancio di “Happy Easter”, l’operazione di servizio condotta dai finanzieri della Tenenza di Melito Porto Salvo, finalizzata alla repressione delle riffe clandestine. Le lotterie improvvisate - è emerso dagli accertamenti - consistevano nell'affissione di un cartellone suddiviso in 90 cartelle i cui biglietti numerati venivano ceduti, mediamente, per 5 euro ciascuno. La vincita era collegata al primo numero estratto su una determinata ruota del lotto in un data prestabilita. In palio delle uova di cioccolato. La violazione riscontrata dalle Fiamme Gialle è punita dalla Legge 528 del 1982 che vieta la riffa mediante sorteggio di numeri con riferimento all’estrazione del lotto pubblico, in assenza delle necessarie comunicazioni al Comune, al Prefetto e del nulla osta dall’Aams. I titolari degli esercizi e dei circoli privati sottoposti a controllo, già deferiti all’A.G. competente, rischiano sanzioni pecuniarie piuttosto consistenti.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?