Salta al contenuto principale

Carabinieri sequestrano pane e pesce
venduti da ambulanti nel Catanzarese

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 3 secondi

CATANZARO – Pesce in cattivo stato di conservazione e pane prodotto da un abusivo, tutti alimenti pronti per finire sulle tavole per la giornata di Pasqua, ma posti sotto sequestro dai carabinieri della stazione di Botricello, nel Catanzarese, che hanno anche denunciato due persone. I controlli, predisposti dalla Compagnia carabinieri di Sellia Marina alla vigilia delle festività e dei banchetti pasquali, sono stati portati a termine dai militari della stazione di Botricello. 

Durante un controllo del territorio hanno sorpreso e denunciato A.G., botricellese di 38 anni; diversi i chili di pesce che l’uomo trasportava in un furgone in cattivo stato di conservazione. Per lui è scattata la denuncia per violazioni delle normative in materia di tutela della salute pubblica, oltre alla contravvenzione per la mancata tracciabilità dei prodotti, la mancata registrazione sanitaria e di vendita ambulante, mentre il pesce è stato distrutto. 

Per quanto riguarda il sequestro del pane, gli stessi carabinieri di Botricello hanno fermato un commerciante ambulante, F.G., 36 anni, residente a Petronà; dai controlli è emerso che l’uomo svolgeva la sua attività in maniera abusiva, senza alcuna licenza. I militari hanno sequestrato oltre 50 chilogrammi di pane che è stato devoluto ad un’associazione di beneficenza. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?