Salta al contenuto principale

Redditi non dichiarati per due milioni e mezzo
Scatta il sequestro per un'impresa di Scilla

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 44 secondi

REGGIO CALABRIA – Beni per circa 250 mila euro sono stati sottoposti a sequestro preventivo per equivalente dalla Guardia di Finanza al rappresentante legale ed ai due amministratori di fatto di un’impresa operante nel comune di Scilla, in provincia di Reggio Calabria. 

I finanzieri della tenenza di Villa San Giovanni, al termine di una verifica fiscale, hanno constatato ricavi non dichiarati per circa due milioni e mezzo di euro, Iva dovuta per circa 300 mila euro e Irap per 120 mila euro. Sono stati inoltre denunciati alla procura della Repubblica di Reggio Calabria il titolare della ditta individuale, e, in concorso con il padre, i due figli per omessa dichiarazione. L’attività dei finanzieri ha permesso di individuare il patrimonio immobiliare riconducibile agli amministratori della ditta. Pertanto, sono stati sottoposti a sequestro preventivo dieci unità immobiliari, di cui due nel nord Italia, e quattro terreni.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?