Salta al contenuto principale

Un'altra vita spezzata sulla Statale 18
Impatto a Marcellina: muore un giovane

Calabria

Tempo di lettura: 
3 minuti 34 secondi

 

SANTA MARIA DEL CEDRO - Un botto violento con una sola auto, una Fiat Uno di colore bianco. Una giovane vita spezzata e tre feriti lievi. 
E’ il bilancio di un altro grave incidente stradale avvenuto sulla Statale 18, nel territorio di Marcellina, frazione di Santa Maria del Cedro, alle porte di Scalea. Il fatto è avvenuto nella tarda serata intorno alle ore 23.15. Non ci sono altri veicoli coinvolti. Il giovane, che è morto sul colpo è V.K. di venti anni, di origine albanese, ma residente da tempo a Santa Domenica Talao. 
Con lui viaggiavano tre giovani, alcuni dei quali di Scalea che sono stati ricoverati all’ospedale Iannelli di Cetraro, ma non versano in gravi condizioni. La dinamica è ancora in fase di indagine da parte della Polizia stradale di Scalea. Ma secondo quanto riferiscono le persone che hanno soccorso i giovani pare che l’auto nel rettilineo alle porte di Scalea, nei pressi di un noto albergo ristorante, abbia perso l’aderenza sull’asfalto. Non è dato sapere ancora per quali cause. Il veicolo avrebbe concluso la sua corsa finendo frontalmente contro un tabellone pubblicitario in ferro massiccio. 
Il giovane di origini albanesi è deceduto sul colpo per le ferite riportate. i medici non hanno potuto far nulla per salvare la vita al ventenne. In serata il cadavere è stato recuperato dal servizio funebre Tarallo e la salma è stata trasportata in obitorio per una serie di verifiche, per l’ispezione cadaverica e se il magistrato lo riterrà opportuno anche per l’eventuale autopsia. La Polizia stradale di Scalea ha effettuato i rilievi fotoplanimetrici. 
Per molti presenti la mente è tornata indietro di qualche settimana ad un precedente tragico sabato quando Tra Cirella e Diamante hanno perso la vita i due fratelli De Summa. Anche in quel caso il sinistro è avvenuto senza coinvolgere altri mezzi. 
Ieri sera il traffico veicolare non ha subito rallentamenti. Solo nel momento dei rilievi e delle misurazioni si è reso necessario, di tanto in tanto, restringere il traffico ad una sola carreggiata della Strada statale 18.

SANTA MARIA DEL CEDRO - Un botto violento con una sola auto, una Fiat Punto di colore bianco. Una giovane vita spezzata e tre feriti lievi. E’ il bilancio di un altro grave incidente stradale avvenuto sulla Statale 18, nel territorio di Marcellina, frazione di Santa Maria del Cedro, alle porte di Scalea. Il fatto è avvenuto nella tarda serata intorno alle ore 23.15. Non ci sono altri veicoli coinvolti. 

 

Il giovane, che è morto sul colpo è V.K. di 24 anni, di origine albanese, ma residente da tempo a Santa Domenica Talao. Con lui viaggiavano tre giovani, alcuni dei quali di Scalea che sono stati ricoverati all’ospedale Iannelli di Cetraro, ma non versano in gravi condizioni. La dinamica è ancora in fase di indagine da parte della Polizia stradale di Scalea. Ma secondo quanto riferiscono le persone che hanno soccorso i giovani pare che l’auto nel rettilineo alle porte di Scalea, nei pressi di un noto albergo ristorante, abbia perso l’aderenza sull’asfalto. Non è dato sapere ancora per quali cause. Il veicolo avrebbe concluso la sua corsa finendo frontalmente contro un tabellone pubblicitario in ferro massiccio. Il giovane di origini albanesi è deceduto sul colpo per le ferite riportate. i medici non hanno potuto far nulla per salvare la vita al ventenne. In serata il cadavere è stato recuperato dal servizio funebre Tarallo e la salma è stata trasportata in obitorio per una serie di verifiche, per l’ispezione cadaverica e se il magistrato lo riterrà opportuno anche per l’eventuale autopsia. La Polizia stradale di Scalea ha effettuato i rilievi fotoplanimetrici. 

Per molti presenti la mente è tornata indietro di qualche settimana ad un precedente tragico sabato quando Tra Cirella e Diamante hanno perso la vita i due fratelli De Summa. Anche in quel caso il sinistro è avvenuto senza coinvolgere altri mezzi. Ieri sera il traffico veicolare non ha subito rallentamenti. Solo nel momento dei rilievi e delle misurazioni si è reso necessario, di tanto in tanto, restringere il traffico ad una sola carreggiata della Strada statale 18.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?