Salta al contenuto principale

Pentito vibonese era sotto protezione in Veneto
ma si dedicava allo sfruttamento di prostituzione

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 49 secondi

VIBO VALENTIA – E' stato arrestato in una località del Veneto, nella quale si trovava sottoposto al programma di protezione, il collaboratore di giustizia Eugenio William Polito, 31 anni, di Tropea, in provincia di Vibo Valentia. Sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione l'accusa, in quanto avrebbe costretto la fidanzata ed anche la sua precedente ragazza a prostituirsi. Polito è stato rinchiuso nel carcere di Vicenza, mentre il gip di Treviso ha fissato per i prossimi giorni l’incidente probatorio delle due ragazze che servirà a cristallizzare come prove le loro dichiarazioni. 

Le indagini sono partite nel dicembre scorso. Polito, in passato titolare di un autosalone a Vibo Valentia, collabora con la giustizia dal 2009 e le sue dichiarazioni sono confluite nelle inchieste antimafia denominate «Peter Pan» contro il clan La Rosa di Tropea, «Ragno» contro il clan Soriano di Filandari, altro centro del Vibonese, e nella recente inchiesta «Black money» contro il clan Mancuso di Limbadi. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?