Salta al contenuto principale

Scoperti a disegnare graffiti all'Unical
Quattro giovani in stato di fermo

Calabria

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 3 secondi

RENDE (CS) -  Colti in flagranza di reato e fermati: è questa la sorte toccata a quattro giovani dell'area urbana di Cosenza scoperti dalle guardie giurate dell'Unical mentre disegnavano graffiti sulle mura di alcuni alloggi dell'Università della Calabria. 

L'intervento arriva dopo un'indagine partita qualche mese fa: l'amministrazione delll'ateneo di Arcavacata, infatti, fu costretto ad affrontare ingenti spese per ridipingere le mura di numerosi cubi, delle mense e delle biblioteche a causa delle scritte e delle "tag" che venivano continuamente disegnate dai giovani graffitari, vogliosi di far vedere la propria arte a tutti gli studenti. 
Nel pomeriggio, però, l'ultima impresa è stata fatale: le guardie giurate li hanno colti all'interno di alcuni alloggi dei Martensson, mentre imbrattavano le mura dei locali di alcuni alloggi. Immediato il fermo per i quattro ragazzi: uno di loro ha anche provato a sfuggire alle guardie scappando dopo aver consegnato le bombolette, ma è stato preso dopo un breve inseguimento nelle residenze. 
Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Rende, che hanno posto in stato di fermo i quattro giovani che adesso dovranno rispondere dei reati loro imputati e che dovranno in tutta probabilità provvedere anche al risarcimento delle spese che l'Unical ha affrontato per coprire la loro "arte". 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?