Salta al contenuto principale

Reggio Calabria, gioca schedina lotto
ma non vuole pagare, denunciato

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 8 secondi

REGGIO CALABRIA – Un palermitano è stato denunciato dalla Polizia di Reggio Calabria per truffa ai danni di una serie di ricevitorie del lotto in pieno centro. Un equipaggio della Squadra Volante è intervenuta ieri mattina intorno alle 12.30 in via Sbarre Centrali, presso una nota tabaccheria, il cui titolare aveva segnalato una persona che dopo aver giocato una schedina si rifiutava di pagarne il prezzo. Sul posto, gli agenti hanno individuato un uomo, visibilmente agitato con in mano 10 euro e alcune ricevute di giocate del lotto. Il tabaccaio ha spiegato che l’uomo gli aveva consegnato delle schedine da giocare. Dopo averle giocate, prima di consegnargliele, il titolare aveva chiesto il corrispettivo di 8 euro, ma di rimando il giocatore gli ha risposto di averlo già pagato con una banconota da 20 euro, pretendendo il resto di 12 euro. Il tabaccaio a quel punto si è insospettito, avendo assistito a una scena del genere nella mattinata, in un’altra ricevitoria, pertanto ha chiesto l'intervento della polizia. Sottoposto a perquisizione personale, gli agenti hanno trovato addosso all’uomo, un palermitano in trasferta, alcune ricevute di gioco del lotto e del superenalotto, e ben 62 schedine da giocare del «10 e lotto» e del «superenalotto». Il giocatore è stato denunciato a piede libero per truffa, e sono tuttora in corso accertamenti per verificare ulteriori episodi analoghi. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?