Salta al contenuto principale

Droga e armi, due giovani arrestati
dai carabinieri a Isola Capo Rizzuto

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 17 secondi

ISOLA CAPO RIZZUTO (Crotone) - Due persone sono state arrestate in flagranza di reato dai Carabinieri della Stazione di Isola Capo Rizzuto. Si tratta di Ferdinando Marchio, di 30 anni, già noto alle forze dell’ordine, ed Antonio Gareri, 27, pure noto agli inquirenti. Sono accusati di detenzione illegale di arma clandestina e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari, dopo un lungo appostamento, li hanno visti arrivare in un’azienda agricola, precedentemente individuata, in località Bugiafro, a bordo di un’autovettura, e dirigersi verso la stalla. 

I Carabinieri hanno sorpreso i due che hanno tentato di disfarsi di un involucro, lanciandolo sul tetto, di due «padelle» in polistirolo, gettate in mezzo alla vegetazione,e di un secchio di colore bianco, venendo tuttavia intercettati e fermati. Nel secchio c'erano due involucri in cellophane, contenenti marijuana per un peso di complessivi grammi 502, ed una pistola avvolta in un altro involucro, marca Tanfoglio, modello GT32/2, calibro 7,65 mm, con matricola abrasa, ben oleata e perfettamente funzionante, munita di due caricatori uno dei quali inserito, completi di cinque cartucce cadauno. Sopra il tetto è stato trovato un terzo involucro in cellophane, contenete marijuana per un peso pari a 12 grammi. Ancora, a circa dieci metri dalla stalla, sono state recuperate le due «padelle» in polistirolo, contenenti in totale 182 tra germogli, piantine, terriccio e semi di canapa indica. Secondo i militari i due preparavano una piantagione di marijuana. Gli arrestati, espletate le formalità di rito, sono stati trsferiti nella casa circondariale di Crotone.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?