Salta al contenuto principale

Finta bomba ad Acquaro
per intimidire esercente

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 29 secondi

ACQUARO (Vibo Valentia) - Un rudimentale ordigno, avente secondo i carabinieri un chiaro scopo intimidatorio, è stato ritrovato sul portone di ingresso di una macelleria di Acquaro, centro delle Pre Serre vibonesi. L’ordigno era costituito da una bottiglia che solo al termine degli esami si è accertato contenere dell’olio. In ogni caso, considerato che in cima alla bottiglia era stata posizionata una miccia, i militari dell’Arma non nutrono dubbi sull'intimidazione posta in essere ai danni di S.F., titolare della macelleria. Sul posto, oltre agli artificieri dei carabinieri, è intervenuta anche la polizia.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?