Salta al contenuto principale

Omicidio a Reggio, ventitreenne
è stato condannato all'ergastolo

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 47 secondi

REGGIO CALABRIA - Antonino Perla, di 23 anni, è stato condannato all’ergastolo dalla Corte d’assise di Reggio Calabria per l’omicidio di Eduardo Bruciafreddo, avvenuto il 3 agosto 2010 a Reggio Calabria. La Corte, presidente Vincenzo Pedone, ha accolto la richiesta del pm Antonella Crisafulli. La vittima è stata uccisa dinnanzi l'uscio di casa con colpi d’arma da fuoco calibro 7,65 che lo hanno attinto al torace e alla gola, cagionandone l’immediato decesso. L’intera vicenda è stata meticolosamente ricostruita dagli investigatori della squadra mobile che a seguito delle numerose testimonianze acquisite nel tempo, hanno chiarito la dinamica dell’omicidio. Le risultanze investigative hanno permesso di accertare il pieno coinvolgimento di Perla nel delitto, sottolineando la volontà omicida che a seguito di una lite scoppiata qualche giorno precedente alla commissione del delitto, in un noto locale del reggino, ha portato l’arrestato a vendicarsi per l’affronto subito. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?