Salta al contenuto principale

Cosenza rilancia la differenziata
Accordo con Conai per i rifiuti

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 39 secondi

COSENZA - Il sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto, e il presidente del Consorzio nazionale imballaggi (Conai), Roberto De Santis, hanno firmato un protocollo d’intesa per l’attuazione del piano industriale di raccolta differenziata integrata dei rifiuti urbani su tutto il territorio comunale. 

 «Cosenza è la prima grande città calabrese – è stato evidenziato – a sviluppare con Conai un progetto comune di gestione integrata dei rifiuti e dei rifiuti di imballaggio. Il consorzio supporterà il Comune di Cosenza nell’intera fase di start-up del nuovo servizio di raccolta differenziata, che partirà nella seconda metà di giugno e durerà 7 mesi. L'Amministrazione comunale provvederà, tramite l’azienda di igiene urbana Ecologia Oggi, all’approvvigionamento di tutti i mezzi e le attrezzature utili all’avvio del nuovo servizio. Anche Conai contribuirà all’acquisto di alcune tipologie di attrezzature (che saranno cedute all’amministrazione comunale a titolo gratuito), che verranno consegnate alle utenze domestiche e commerciali, come i kit per il nuovo sistema di raccolta differenziata». 
 «La raccolta differenziata porta a porta – ha detto il sindaco Mario Occhiuto – unita a una cultura della riduzione dei rifiuti e del riuso, a monte di essa, insieme a una cultura del riciclo e del recupero, a valle di essa, rappresenta per il Comune di Cosenza l’unico approccio seriamente proponibile nella gestione dei rifiuti urbani. In quest’ottica il supporto esperto del Conai costituirà una garanzia per la buona riuscita della fase di avvio del sistema». «Siamo molto soddisfatti della sigla di questo protocollo e ci auguriamo – ha sostenuto il presidente del Conai, Roberto De Santis – che il comune di Cosenza possa rappresentare il primo di una lunga serie di comuni calabresi con cui lavorare alla redazione di un piano per la diffusione della buona pratica della raccolta differenziata finalizzata al riciclo dei materiali, garantito dal Conai».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?