Salta al contenuto principale

Clan nei cantieri A3, chiesti secoli di carcere
E in aula risuonano grida e pianti degli imputati

Calabria

Tempo di lettura: 
3 minuti 10 secondi
Urla e pianti di disperazione. Così imputati e pubblico hanno accolto le pesantissime richieste avanzate nella tarda mattinata di oggi dai Pm della Dda di Reggio Calabria, Roberto Di Palma e Giovanni Musarò nei confronti dei 46 imputati nel processo denominato “Cosa Mia”, in corso davanti alla Corte d’Assise del Tribunale di Palmi, presieduta dal giudice Silvia Capone. Sette ergastoli e quasi 600 anni di carcere complessivi sono il salatissimo conto chiesto dai due magistrati ai soggetti coinvolti nel procedimento in cui sono coinvolti i vertici dei clan Gallico-Morgante-Sgrò-Sciglitano di Palmi, e i Bruzzise-Parrello operativi a Seminara e nella frazione di Barritteri. Al vaglio dei giudici una serie di omicidi di mafia e le presunte mazzette sui lavori di ammodernamento del V macrolotto dell’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, versate dai committenti dei lavori alle famiglia di ‘ndrangheta che esercitavano la loro egemonia territoriale.
 
 
Antonio Cilona ergastolo
Antonino Gallico  ergastolo
Domenico Gallico  ergastolo
Giuseppe Gallico ergastolo
Lucia Giuseppa Morgante ergastolo
Salvatore Morgante ergastolo
Carmine Demetrio Santaiti ergastolo
Oscar Barbaro 4 anni
Domenico Vincenzo Campagna  4 anni
Antonino Campagna  4 anni
Maria Ditto  3 anni
Antonio Bruzzise 23 anni
Carmelo Bruzzise  30 anni
Giuseppe Bruzzise   30 anni
Fortunata Bruzzise  9 anni
Elena Bruzzise 9 anni
Giovanni Bruzzise 12 anni
Vincenzo Bruzzise 17 anni e 6 mesi
Vincenzo Cambareri 10 anni
Roberto Caratozzolo 8 anni
Antonio Tappina 26 anni e 6 mesi
Antonio Costa 16 anni
Antonio Costantino 13 anni
Francesco Cutrì 14 anni
Carmine Gaglioti 15 anni
Mariangela Gaglioti 14 anni
Rocco Salvatore Gaglioti 18 anni
Pasquale Galimi 6 anni
Vincenzo Galimi 16 anni
Rocco Gallico 30 anni
Teresa Gallico 27 anni
Matteo Gramuglia 18 anni e 6 mesi
Vincenzo Gramuglia 14 anni
Alfredo Morabito 16 anni e 6 mesi
Filippo Morgante 25 anni e 6 mesi
Vincenzo Oliviero 18 anni
Pasquale Mattini 4 anni
Placido Morgante 4 anni
Giuseppe Papasergi 5 anni e 6 mesi
Fortunato Princi 4 anni
Diego Rao 12 anni
Carmelo Sciglitano 18 anni e 6 mesi
Domenico Sciglitano 24 anni
Vincenzo Sciglitano 16 anni e 6 mesi
Maria Carmela Surace 19 anni e 6 mesi
Vincenzo Surace 9 anni
 
Richiesta trasmissione atti per falsa testimonianza nei confronti di:
Giancarlo Sales
Gregorio Porretta
Letterio Galletta

PALMI (RC) - Urla e pianti di disperazione. Così imputati e pubblico hanno accolto le pesantissime richieste avanzate nella tarda mattinata di oggi dai Pm della Dda di Reggio Calabria, Roberto Di Palma e Giovanni Musarò nei confronti dei 46 imputati nel processo denominato “Cosa Mia”, in corso davanti alla Corte d’Assise del Tribunale di Palmi, presieduta dal giudice Silvia Capone. Sette ergastoli e quasi 600 anni di carcere complessivi sono il salatissimo conto chiesto dai due magistrati ai soggetti coinvolti nel procedimento in cui sono coinvolti i vertici dei clan Gallico-Morgante-Sgrò-Sciglitano di Palmi, e i Bruzzise-Parrello operativi a Seminara e nella frazione di Barritteri. Al vaglio dei giudici una serie di omicidi di mafia e le presunte mazzette sui lavori di ammodernamento del V macrolotto dell’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, versate dai committenti dei lavori alle famiglia di ‘ndrangheta che esercitavano la loro egemonia territoriale.
 
 
Antonio Cilona ergastolo
Antonino Gallico  ergastolo
Domenico Gallico  ergastolo
Giuseppe Gallico ergastolo
Lucia Giuseppa Morgante ergastolo
Salvatore Morgante ergastolo
Carmine Demetrio Santaiti ergastolo
Oscar Barbaro 4 anni
Domenico Vincenzo Campagna  4 anni
Antonino Campagna  4 anni
Maria Ditto  3 anni
Antonio Bruzzise 23 anni
Carmelo Bruzzise  30 anni
Giuseppe Bruzzise   30 anni
Fortunata Bruzzise  9 anni
Elena Bruzzise 9 anni
Giovanni Bruzzise 12 anni
Vincenzo Bruzzise 17 anni e 6 mesi
Vincenzo Cambareri 10 anni
Roberto Caratozzolo 8 anni
Antonio Tappina 26 anni e 6 mesi
Antonio Costa 16 anni
Antonio Costantino 13 anni
Francesco Cutrì 14 anni
Carmine Gaglioti 15 anni
Mariangela Gaglioti 14 anni
Rocco Salvatore Gaglioti 18 anni
Pasquale Galimi 6 anni
Vincenzo Galimi 16 anni
Rocco Gallico 30 anni
Teresa Gallico 27 anni
Matteo Gramuglia 18 anni e 6 mesi
Vincenzo Gramuglia 14 anni
Alfredo Morabito 16 anni e 6 mesi
Filippo Morgante 25 anni e 6 mesi
Vincenzo Oliviero 18 anni
Pasquale Mattini 4 anni
Placido Morgante 4 anni
Giuseppe Papasergi 5 anni e 6 mesi
Fortunato Princi 4 anni
Diego Rao 12 anni
Carmelo Sciglitano 18 anni e 6 mesi
Domenico Sciglitano 24 anni
Vincenzo Sciglitano 16 anni e 6 mesi
Maria Carmela Surace 19 anni e 6 mesi
Vincenzo Surace 9 anni
 
Richiesta trasmissione atti per falsa testimonianza nei confronti di:
Giancarlo Sales
Gregorio Porretta
Letterio Galletta

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?