Salta al contenuto principale

Arrestato presunto boss del Poro
Ha violato prescrizioni domiciliari

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 42 secondi

ZUNGRI (Vibo Valentia) - I carabinieri della Stazione di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, guidati dal maresciallo Dario Randazzo, hanno arrestato Giuseppe Accorinti, 54 anni, del luogo, presunto boss della zona del Poro, in esecuzione di un’ordinanza di aggravio della misura custodiale a suo carico emessa dal Tribunale di Vibo. Accorinti, che si trovava agli arresti domiciliari in quanto con un processo per droga ancora in corso, secondo i carabinieri di Zungri avrebbe violato diverse volte le prescrizioni legate alla detenzione domiciliari, incontrando diversi pregiudicati ed effettuando soste intermedie in un percorso per il quale era stato precedentemente autorizzato dal Tribunale a spostarsi momentaneamente dal proprio domicilio. Accorinti, difeso dagli avvocati Francesco Sabatino e Giuseppe Bagnato, è stato rinchiuso nel carcere di Vibo. Attualmente, l’uomo è anche imputato a Roma nel processo «Replay» per narcotraffico.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?