Salta al contenuto principale

Contenzioso, patrocini e accordi
varati dalla giunta di Catanzaro

Calabria

Tempo di lettura: 
4 minuti 52 secondi

CATANZARO – Quasi tutta incentrata su delibere proposte dal settore avvocatura diretto dall’avv Saverio Molica, la giunta tenuta a palazzo de Nobili, presieduta dal sindaco Sergio Abramo assistito dalla segretaria, Vincenzina Sica. Sedici, infatti le pratiche che riguardano il contenzioso. Sei, le proposte, del dirigente del settore patrimonio, ing Giuseppe Cardamone, di legittimazione ed affrancazione di terreni gravati da usi civici relazionate dall’assessore Filippo Mancuso. 

I patrocini gratuiti. Sei le delibere di patrocinio gratuito che riguardano: la manifestazione sportiva «Calcio a 5 - in ricordo di un amico» che si svolgerà nel quartiere Santa Maria organizzata dall’associazione culturale R/6-85; l'esercitazione di protezione civile «Mare sicuro» organizzata dall’associazione «Sesto continente; la decima giornata nazionale dello sport organizzata dal Coni per il prossimo 2 giugno al parco della Biodiversità. Patrocinio gratuito anche all’Ordine dei psicologi per il «Ventennale ordine psicologi Calabria», all’associazione socio-culturale «Nuova solidarietà» per la consegna del premio «Nello Vincelli» ed all’associazione Confimpresa di Catanzaro che ha organizzato la manifestazione «Arti?Gianando in piazza», finalizzato alla promozione e formazione imprenditoriale e culturale degli associati che si svolgerà in piazza Nicolas Grèen sabato prossimo 18 maggio. La proposta redatta dal settore attività economiche, diretto dall’avv Saverio Molica, è stata presentata alla giunta dall’assessore Giovanni Merante.

Sicurezza stradale.  La giunta, inoltre, sentita la relazione dell’assessore ai lavori pubblici, Vincenzo Belmonte, ha riapprovato, ai fini della dichiarazione di pubblica utilità, il progetto definitivo ed esecutivo per la sistemazione e la messa in sicurezza della sede stradale di un tratto di via Janò – Rumbolotto. Infine, l'esecutivo, sentita la proposta dell’assessore Belmonte, ha approvato il progetto per la realizzazione del tratto di strada, lato monte, di via Paolo Orsi. L’importo dei lavori ammonta a 72.485 mila euro. La strada, originariamente via Pietra Tre Facce, da viale de Filippis conduce alla sede dei gruppi consiliari regionali ed ad alcuni insediamenti abitativi. Il primo tratto di strada risulta realizzato in conglomerato bituminoso, mentre il tratto a monte risulta sterrato tanto da limitarne la transitabilità specie nella stagione invernale. L'amministrazione ha ritenuto urgente, stante anche le numerose segnalazioni pervenute, intervenire per garantire la percorribilità in sicurezza, ma anche per salvaguardare il tratto a valle che nei periodi invernali viene invaso da fango e detriti che si riversano su viale De Filippis con grave pregiudizio per la pubblica e privata incolumità. 

I protocolli d'intesa. La Giunta comunale ha inoltre approvato due schemi di protocollo d’intesa proposti dal dirigente del settore politiche sociali di palazzo De Nobili, Antonino Ferraiolo. La prima riguarda la collaborazione – per la quale è stata delegata l’assessore al ramo Caterina Salerno – con il Centro servizio volontariato (Csv) relativa alle iniziative connesse all’attuazione della Legge 266/1991 (Legge quadro sul volontariato), alla Legge regionale 33/2012 (Legge regionale sul volontariato) e alla Legge regionale 23/2003. L’esecutivo presieduto da Abramo metterà a disposizione del Centro servizio volontariato i locali adeguati presso l’immobile di proprietà comunale situato in via Fontana vecchia, già in uso allo stesso Csv. Le attività previste saranno concentrate sulla promozione di bandi di progetto, diretti all’associazionismo, per favorire la progettazione di iter associativi; l’approfondimento di tematiche d’interesse comune, per incrementare la possibilità di dialogo fra le istituzioni e il mondo del volontariato; lo sviluppo della cultura della solidarietà con iniziative comuni dirette all’universo scolastico, della terza età e delle situazioni di svantaggio in genere; la partecipazione attiva e competente delle organizzazioni di volontariato ai momenti territoriali e/o comunali relativi alla realizzazione del «sistema integrato di interventi e servizi sociali», favorendo la creazioni di reti di collegamento tematiche; la realizzazione di strumenti e iniziative comuni al fine di promuovere nuove iniziative di volontariato, oltre a potenziare quelle già esistenti; far nascere eventi di formazione e qualificazione dei volontari per il soddisfacimento di bisogni preventivamente individuati e ritenuti rilevanti per il territorio del Comune di Catanzaro; l'incentivazione del ruolo e dell’impegno civico delle organizzazioni di volontariato nella partecipazione alla programmazione, realizzazione e valutazione delle politiche pubbliche che interessano gli ambiti di attività della solidarietà. Il secondo schema di protocollo su cui ha deliberato la Giunta, sarà stipulato con la sezione regionale dell’Associazione nazionale dei pedagogisti italiani. Nella bozza d’intesa l’Amministrazione comunale e l'Associazione pedagogisti mettono nero su bianco la volontà di collaborare alla realizzazione delle attività volte alla programmazione, progettazione, realizzazione di progetti educativi, formativi e informativi all’interno del territorio comunale. Vengono normate, inoltre, la formazione degli operatori sociali e dei dipendenti di palazzo De Nobili, anche in ottemperanza alla più recente legislazione in materia. Il protocollo d’intesa prevede la promozione di una serie di attività di documentazione, ricerca, analisi ed elaborazione di linee guida per la gestione dei servizi alle persone di ogni fascia d’età o condizione sociale, costruendo una rete mirata all’osservazione dei fenomeni connessi all’area del disagio delle famiglie. Su proposta del dirigente del settore turismo, infine, è stata approvata l’attivazione, in via sperimentale, di una collaborazione con i tour operators e le agenzie di viaggio denominata «Scopri Catanzaro 2013», che garantirà un servizio di trasporto ai flussi turistici, finalizzato alle visite guidate nel centro storico della città per il periodo giugno-ottobre 2013. La delibera di Giunta prevede un rimborso spese fino ad un massimo del 30% dei costi sostenuti per il trasporto da parte dei tour operators e dalle agenzie di viaggio. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?