Salta al contenuto principale

Indebita percezione di Fondi per B&B
Prosciolti da accuse tre vibonesi

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 33 secondi

VIBO VALENTIA - Non luogo a procedere perchè il fatto non sussiste. Con questa motivazione il gup del Tribunale di Vibo Valentia, Gabriella Lupoli, ha prosciolto tre indagati dall’accusa di indebite percezioni di fondi da parte dello Stato. Si tratta di Benito Monteleone, 51 anni, di Serra San Bruno, Raffaella Laureana, 40 anni, anche lei di Serra, e Francesco Laureana, 39 anni, di Limbadi. Il rinvio a giudizio nei loro confronti era stato chiesto dal procuratore Mario Spagnuolo che contestava l’utilizzo di documentazione finalizzata ad ottenere indebitamente dei contributi per la realizzazione di alcuni Bed & breakfast. Il gup, tuttavia, non ha ravvisato nelle condotte contestate alcun reato.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?