Salta al contenuto principale

Falso infermiere cosentino scoperto e condannato
Ha lavorato senza titolo in cliniche toscane e liguri

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 35 secondi

SERAVEZZA (LU) – E' stato scoperto e condannato un finto infermiere che prestava servizio presso una residenza assistita a Seravezza: si tratta di un trentacinquenne di Cosenza, privo del diploma. 

È stato individuato in seguito ad una indagine, partita dall’ordine degli infermieri di Cosenza, dai Nas dell’Arma e condannato dal giudice unico del tribunale di Viareggio, Gerardo Boragine, a sei mesi di reclusione. celebrato con la contumacia dell’imputato non si è mai presentato alle udienze. Dalle indagini è stato possibile accertare che l’uomo aveva svolto l’attività di infermiere senza titolo anche in una struttura a Castelnuovo Magra (La Spezia) e a Fornacette, in provincia di Pisa.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?