Salta al contenuto principale

Cosenza, spari da una moto davanti a una pizzeria
poco prima della movida: giovane ferito di striscio

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 36 secondi
Colpi di pistola contro il ristorante pizzeria Le Magnolie di via Bendicenti a Cosenza. Sono stati sparati verso le otto di sera proprio poco prima che arrivassero i primi clienti. Sulla porta in pausa tre camerieri, uno di loro è stato colpito al braccio, una ferita di striscio fortunatamente, ma le conseguenze potevano essere più gravi. I testimoni raccontano di due uomini su una moto che si sono avvicinati al locale, uno è sceso ed ha sparato almeno sei colpi, poi è risalito sulla moto e insieme al complice è scappato via. Gli uomini della Squadra mobile che sono intervenuti hanno trovato la moto  abbandonata poco distante dal locale, il veicolo risulta rubato.
Preoccupa il fatto che che ha sparato lo ha fatto ad altezza d'uomo rischiando di ferire gravemente chi si trovava fuori dal ristorante. Non è la prima volta che i proprietari del locale ricevono una intimidazione. Sul posto sono in corso i rilievi della polizia.

COSENZA - Colpi di pistola contro il ristorante pizzeria Le Magnolie di via Bendicenti a Cosenza. Sono stati sparati verso le otto di sera proprio poco prima che arrivassero i primi clienti. Sulla porta in pausa tre camerieri, uno di loro è stato colpito al braccio, una ferita di striscio fortunatamente, ma le conseguenze potevano essere più gravi. 

I testimoni raccontano di due uomini su una moto che si sono avvicinati al locale, uno è sceso ed ha sparato almeno sei colpi, poi è risalito sulla moto e insieme al complice è scappato via. 

Gli uomini della Squadra mobile che sono intervenuti hanno trovato la moto abbandonata poco distante dal locale, il veicolo risulta rubato. Preoccupa il fatto che che ha sparato lo ha fatto ad altezza d'uomo rischiando di ferire gravemente chi si trovava fuori dal ristorante. Non è la prima volta che i proprietari del locale ricevono una intimidazione. Sul posto sono in corso i rilievi della polizia.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?