Salta al contenuto principale

Il paradosso di Tarsia: pala eolica frantumata dal vento
Era già successo, poi i controlli avevano dato via libera

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 40 secondi

TARSIA (CS) - Ancora una volta il parco eolico "Marco Aurelio Severino" non resiste al vento. Uno dei bracci di un'elica si è spaccato ed è volato via lontano. Non è ancora stato ritrovato, ma non si hanno segnalazioni di danni a persone o cose. 

Non è la prima volta che l'impianto, composto da 22 torri di cui 16 piantate nel comune di Tarsia e 6 in quello di Terranova da Sibari, registra episodi del genere. Era successo già nel 2007 e nel 2008. Tanto che nei sei anni trascorsi dall'inaugurazione, si è registrata anche una lunga chiusura, imposta da un'ordinanza comunale in attesa di verificare tutte le carte del collaudo. Nel 2010 l'attività era ripresa dopo un restyling. Fino all'incidente avvenuto ora, che per fortuna sembra non abbia causato conseguenze ma che rilancia l'allarme sicurezza.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?