Salta al contenuto principale

Giallo sul cadavere del ladro nel supermercato
Vasile: «Sono vivo, non sono io quel morto»

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 16 secondi

CORIGLIANO CALABRO (Cosenza) - Si tinge di giallo l’identità del romeno morto in un supermercato a Corigliano Calabro, dove era entrato per compiere un furto. Stamane si è presentato dai carabinieri Vasile Ciuciuc, il quale ha fatto presente di non essere lui l’uomo trovato morto. Gli investigatori hanno compiuto una serie di accertamenti e si sono accorti dell’errore nell’identificazione del cadavere. I militari hanno ora avviato le indagini per dare un nome al morto che, nel supermercato, aveva bevuto due bottiglie di alcolici e mangiato qualcosa prima di morire.  

La scoperta del cadavere era stata fatta domenica mattina, quando una commessa aveva aperto il supermercato per preparare l'occorrente prima dell'apertura ai clienti. Tra gli scaffali, però, la donna ha trovato un corpo. Vicino a lui due bottiglie di liquore e un pacchetto di wurstel aperti. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno ricostruito l'accaduto, ipotizzando un tentativo di furto durante il quale l'uomo era deceduto. Dagli accertamenti esperiti era uscito il nome del cittadino rumeno che, invece, oggi avrebbe appreso la notizia da alcuni amici. Vasile Ciuciuc si sarebbe trovato davanti alcuni conoscenti, increduli nel vederlo ancora in vita. Così, una volta saputo quello che era successo, si è precipitato dai militari dell'Arma. Anche qui incredulità e rammarico per un errore, con uno scambio di persona tra il cadavere rinvenuto e lo stesso Vasile. Ai militari dell'Arma non è rimasto altro che avviare una nuova e corretta identificazione del corpo. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?