Salta al contenuto principale

Presunto scafista prova ad estrarre pistola contro finanzieri
Dopo lo sbarco arrestato cittadino greco nel crotonese

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 9 secondi
CROTONE - Alla vista di due finanzieri ha prima tentato la figa, poi ha provato ad estrarre da uno zaino una pistola, ma è stato bloccato ed arrestato. Protagonista un cittadino greco, ritenuto lo scafista di un gruppo di immigrati approdati lungo le coste crotonesi. Il fatto è accaduto ieri, ma è stato reso noto solo in giornata.

Secondo quanto reso noto, avuta notizia di uno sbarco, i due militari della Sezione operativa navale di Crotone, dipendente dal Reparto operativo di Vibo Valentia, si sono recati in località Steccato di Cutro, sulla spiaggia sita tra il villaggio Porto Kaleo ed il villaggio Santa Monicadove erano stati avvistati alcuni cittadini extracomunitari probabilmente sbarcati da un gommone ritrovato poi spiaggiato in località Le Castella. I due militari, insospettiti dal comportamento di un uomo, lo hanno fermato per accertarne l’identità. L’uomo ha detto di non possedere documenti e di essere di nazionalità greca, per poi tentare la fuga, attraversando avventatamente la statale 106 nel tentativo di raggiungere il bosco retrostante. Inseguito dai finanzieri si è fermato per estrarre da uno zaino una pistola semiautomatica calibro 9 ma è stato immbilizzato prima che sparasse. L'uomo è stato tratto in arresto per i reati di favoreggiamento all’immigrazione clandestina, nonchè di violenza e minaccia a pubblico ufficiale, aggravata da violenza con armi e porto abusivo di arma da fuoco.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?