Salta al contenuto principale

Reggio, estorsione ai danni della madre
Un uomo condannato a 5 anni e 6 mesi

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 55 secondi

 

Un uomo di Roccaforte del Greco, Luigi Palamara, è stato condannato in primo grado a 5 anni e 6 mesi di reclusione per estorsione ai danni della madre. 
La condanna è stata inflitta dal Tribunale di Reggio Calabria in composizione collegiale, Olga Tarzia presidente. L'uomo era accusato di estorsione in concorso, per fatti risalenti a poco più di dieci anni fa, ai danni della propria madre. 
La compagna di Palamara, Bruna Massara, imputata anch'ella in concorso, è stata invece assolta, così come richiesto dallo stesso pubblico ministero  Rosario Ferracane.

Un uomo di Roccaforte del Greco, Luigi Palamara, è stato condannato in primo grado a 5 anni e 6 mesi di reclusione per estorsione ai danni della madre. La condanna è stata inflitta dal Tribunale di Reggio Calabria in composizione collegiale, Olga Tarzia presidente. L'uomo era accusato di estorsione in concorso, per fatti risalenti a poco più di dieci anni fa, ai danni della propria madre. La compagna di Palamara, Bruna Massara, imputata anch'ella in concorso, è stata invece assolta, così come richiesto dallo stesso pubblico ministero  Rosario Ferracane.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?