Salta al contenuto principale

Crotone, tronco lo travolge e uccide mentre sfronda
le piante d'eucalipto che intralciano l'aeroporto

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 8 secondi

CROTONE - Stava sfrondando le piante d'eucalipto per permettere all'aeroporto di rientrare nei parametri di sicurezza dei voli. Un'attività contestata nei giorni scorsi dagli ambientalisti e che a lui è costata la vita. Un operaio di 27 anni, Carculea George Dumitru,  è morto oggi pomeriggio nella località Sant'Anna, al confine tra i territori comunali di Cutro e Isola Capo Rizzuto, in un infortunio sul lavoro mentre eseguiva i lavori di capitozzatura degli eucalipti del bosco di Villa Margherita resisi necessari perché la copertura arborea interferiva con i piani di volo del limitrofo aeroporto. Pare che il tronco di un albero gli sia caduto sulla testa e lo abbia colpito anche su un fianco. La vittima era di nazionalità rumena.

Secondo i riscontri degli inquirenti, l'uomo stava lavorando nell'area boschiva del centro Villa Margherita di proprietà dell'Arssa. La zona è stata posta sotto sequestro dopo che nel 2011 erano scattate una serie di denunce da parte di associazioni ambientaliste, le quali lamentavano tagli selvaggi delle piante in un'area di pregio. Per questo fatto risultano imputate dieci persone, tra dirigenti Regioni, Arssa e Afor con il processo in corso. La richiesta di capitozzatura degli alberi era stata avanzata per non creare problemi agli aerei in atterraggio. Una motivazione che aveva spinto il giudice di Catanzaro ad autorizzare i lavori sull'area ancora posta sotto sequestro. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?