Salta al contenuto principale

Azienda non versa Iva nel vibonese, Fiamme gialle
sequestrano beni per un valore di 300mila euro

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 44 secondi

VIBO VALENTIA - I finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Vibo Valentia hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro di beni per circa 300.000 euro emesso dal Gip del locale Tribunale, nei confronti di un noto imprenditore. I finanzieri avevano accertato che la Cooperativa facente capo all’imprenditore, operante in materia ambientale, pur dichiarando per l’anno 2011 cospicui guadagni, aveva omesso di versare all’erario l’I.V.A. incassata a titolo di sostituto d’imposta pari a 280.992 euro. Gli investigatori vibonesi hanno, pertanto, denunciato il rappresentante legale della società. 

La Procura della Repubblica, conseguentemente, ha chiesto ed ottenuto dal G.I.P. competente l’emissione di un provvedimento di sequestro finalizzato alla confisca per un valore pari all’imposta non versata. Fra i beni sequestrati, un’abitazione di lusso sita nel capoluogo di Provincia e conti correnti.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?