Salta al contenuto principale

Violenze all'asilo, gli avvocati provano a escludere
i video dal processo contro le maestre di Mileto

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 40 secondi

VIBO VALENTIA – Inutilizzabilità delle riprese audio-video per mancanza dei decreti autorizzativi delle operazioni di intercettazione. Queste le eccezioni sollevate oggi dinanzi al gup del Tribunale di Vibo Valentia, Gabriella Lupoli, nel corso dell’udienza preliminare a carico di 6 maestre della scuola dell’infanzia di Mileto, nel Vibonese, alcune arrestate l’11 luglio 2011, altre indagate a piede libero, per maltrattamenti e percosse sui bambini. 

Le eccezioni degli avvocati mirano ad eliminare dal processo il supporto probatorio principale dell’intera inchiesta, vale a dire i filmati che ritraggono le maestre in classe. Sulla fondatezza o meno delle eccezioni preliminari sollevate, il gup si è in ogni caso riservata di decidere ed ha rinviato l'udienza al 30 settembre prossimo. L’inchiesta, denominata «Don Rodrigo», era stata condotta dai carabinieri.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?