Salta al contenuto principale

Ex vigile del fuoco si uccide
impiccandosi al cimitero

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 1 secondo

LAMEZIA TERME – Era uscito di casa nel primo pomeriggio di ieri dopo aver bevuto il caffè. Come faceva tutti i giorni. Nessuno però mai poteva immaginare che quello era l’ultimo caffè della sua vita. Nella serata di ieri, infatti, M.C. di 63 anni, vigile del fuoco in pensione, si è tolto la vita impiccandosi davanti il cancello di un ingresso secondario del cimitero di Nicastro. A scoprire il corpo intorno alle 21 di ieri un passante che ha subito avvisato i carabinieri con una telefonata al 112. Difficile, allo stato, stabilire le causa del gesto anche parchè gli stessi familiari non riescono a spiegarselo visto che M.C. è sembrato tranquillo anche fino al pomeriggio di ieri. Ha bevuto il caffè ed è uscito di casa senza lasciare capire cosa aveva in mente. I motivi che hanno spinto l’ex vigile del fuoco a suicidarsi restano un rebus. Solo ipotesi legate a qualche momento di depressione. Il gesto dell’ex vigile del fuoco ha lasciato increduli non solo i familiari ma anche gli ex colleghi di M.C. che, prima di andare in pensione (5 anni fa) era capo squadra al distaccamento dei vigili del fuoco di Lamezia.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?