Salta al contenuto principale

Reggio, un quartiere resta senza acqua
e si scopre un impianto idrico abusivo

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 56 secondi

 

REGGIO CALABRIA, 29 GIU - I residenti di un quartiere di Reggio Calabria hanno denunciato ai carabinieri la mancanza di acqua in alcuni quartieri della città ed i militari, attraverso un elicottero, hanno individuato un impianto idrico illecito che riforniva un ovile con novanta animali. Durante l’operazione i carabinieri hanno scoperto una condotta di 200 metri ed un serbatorio della capacità di 1000 litri. Con l’accusa di furto è stato arrestato A.M., di 63 anni.

REGGIO CALABRIA - I residenti di un quartiere di Reggio Calabria hanno denunciato ai carabinieri la mancanza di acqua in alcuni quartieri della città. I militari hanno di conseguenza avviato gli accertamenti per capire di che natura fosse il problema e, attraverso un sopralluogo compiuto con un elicottero, hanno individuato un impianto idrico illecito che riforniva un ovile con novanta animali. Durante l’operazione i carabinieri hanno scoperto una condotta di 200 metri ed un serbatorio della capacità di 1000 litri che ovviamente togliava risorse alla condotta idrica principale. Di conseguenza con l’accusa di furto è stato arrestato A.M., di 63 anni ritenuto responsabile dell'impianto.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?