Salta al contenuto principale

Torna il mundialito di beach soccer
con Luciano Moggi e Hugo Maradona

Calabria

Tempo di lettura: 
5 minuti 31 secondi
DUE giorni di stelle per un appuntamento che si rinnova di anno in anno a Praia a Mare. La tappa del Mundialito di beach soccer torna nella cittadina tirrenica e, come in ogni edizione, promette spettacolo sula manto in sabbia, previsto nella struttura sul lungomare. Quattro squadre per uno spettacolo assicurato. Oltre al Senegal, alla Germania e al Brasile, ci sarà l'Italia di Maurizio Iorio. Una formazione ricca di calciatori che hanno militato nelle formazioni più importanti d'Europa. Un team che sarà guidato da capitan Chiarelli nelle sfide del sei e sette luglio. In maglia azzurra ci sarà anche Angelo Di Livio, "soldatino" che con il bianconero della Juventus ha vinto tutto. Confermate anche le presenze di  Maurizio Ganz, stella di Milan e Inter, del figlio Simone, un giovane e talentuoso rossonero del 1993 e di Gianluca Pagliuca, storico numero uno della formazione nerazzurra e dell'Italia. Ci saranno anche Gennaro Esposito e Forte, un ragazzo di Praia che ormai è in pianta stabile in squadra. Non mancheranno le stelle nelle altre squadre. Il Brasile sarà guidato in panchina e in campo dall'ex doriano Paco Soares, mente la Germania potrà contare su Michael Rumenigge, ex giocatore del Borussia Dortmund e fratello dell'ex campione dell'Inter Karl Heinz.  Imponente la macchina organizzativa che accoglierà turisti in arrivo da tutte le parti della Calabria. Nella giornata del sei luglio ci saranno le due semifinali, mentre il giorno seguente saranno disputate le finali. Giorno 5 luglio invece, si terrà la conferenza stampa di presentazione, con il sorteggio degli accoppiamenti.
Non mancheranno le personalità del mondo del calcio e dello spettacolo. Ad assistere al torneo ci saranno Luciano Moggi, Hugo Maradona, fratello del "Pibe de oro" e la soubrette campana Marika Fruscio. Uno spettacolo di sport che si trasformerà in una manifestazione fra le più importanti dell'estate calabrese. Anche Maurizio Iorio, ex giocatore di Serie A con le maglie fra le altre di Genoa e Inter, ha voluto commentare l'evento. «Non vediamo l'ora di tornare a Praia - ha affermato l'allenatore degli azzurri - perchè è un posto incantevole, con una organizzazione impareggiabile. Non ci fanno mancare niente e l'abbraccio della gente, che in queste manifestazioni è la cosa più importante, ci rende ogni anno sempre più orgoliosi. Non nascondo che tanti calciatori fanno a gara per esserci e vi svelo che da poco ho ricevuto una telefonata dallo staff argentino, che a tutti i costi avrebbe voluto partecipare all'evento». Le squadre restano quindi quattro e Iorio analizza le qualità dei team in gara. «Ci sarà da sudare per avere la meglio. La mia Italia è forte ma i giocolieri brasiliani hanno qualità da vendere, la Germania forza fisica e il Senegal imprevedibilità. Ci sarà da divertirsi e il pubblico calabrese lo farà con noi perchè sono certo che risponderanno alla grande in una tappa speciale». Tutto pronto quindi per il Mundialito. Gli organizzatori dalla BBcube Communications e il promoter De Rosa, promettono fuochi d'artificio. E' possibile infatti, una gradita sorpresa per il pubblico di fede juventina. Un nome che potrebbe essere svelato nelle prossime ore e accenderebbe ancora di più un torneo che promette scintille e applausi a scena aperta.

DUE giorni di stelle per un appuntamento che si rinnova di anno in anno a Praia a Mare. La tappa del Mundialito di beach soccer torna nella cittadina tirrenica e, come in ogni edizione, promette spettacolo sula manto in sabbia, previsto nella struttura sul lungomare. Quattro squadre per uno spettacolo assicurato. Oltre al Senegal, alla Germania e al Brasile, ci sarà l'Italia di Maurizio Iorio. Una formazione ricca di calciatori che hanno militato nelle formazioni più importanti d'Europa. 

Un team che sarà guidato da capitan Chiarelli nelle sfide del sei e sette luglio. In maglia azzurra ci sarà anche Angelo Di Livio, "soldatino" che con il bianconero della Juventus ha vinto tutto. Confermate anche le presenze di  Maurizio Ganz, stella di Milan e Inter, del figlio Simone, un giovane e talentuoso rossonero del 1993 e di Gianluca Pagliuca, storico numero uno della formazione nerazzurra e dell'Italia. Ci saranno anche Gennaro Esposito e Forte, un ragazzo di Praia che ormai è in pianta stabile in squadra. Non mancheranno le stelle nelle altre squadre. Il Brasile sarà guidato in panchina e in campo dall'ex doriano Paco Soares, mente la Germania potrà contare su Michael Rumenigge, ex giocatore del Borussia Dortmund e fratello dell'ex campione dell'Inter Karl Heinz.  Imponente la macchina organizzativa che accoglierà turisti in arrivo da tutte le parti della Calabria. Nella giornata del sei luglio ci saranno le due semifinali, mentre il giorno seguente saranno disputate le finali. Giorno 5 luglio invece, si terrà la conferenza stampa di presentazione, con il sorteggio degli accoppiamenti.

Non mancheranno le personalità del mondo del calcio e dello spettacolo. Ad assistere al torneo ci saranno Luciano Moggi, Hugo Maradona, fratello del "Pibe de oro" e la soubrette campana Marika Fruscio. Uno spettacolo di sport che si trasformerà in una manifestazione fra le più importanti dell'estate calabrese. Anche Maurizio Iorio, ex giocatore di Serie A con le maglie fra le altre di Genoa e Inter, ha voluto commentare l'evento. «Non vediamo l'ora di tornare a Praia - ha affermato l'allenatore degli azzurri - perchè è un posto incantevole, con una organizzazione impareggiabile. Non ci fanno mancare niente e l'abbraccio della gente, che in queste manifestazioni è la cosa più importante, ci rende ogni anno sempre più orgoliosi. Non nascondo che tanti calciatori fanno a gara per esserci e vi svelo che da poco ho ricevuto una telefonata dallo staff argentino, che a tutti i costi avrebbe voluto partecipare all'evento». 

Le squadre restano quindi quattro e Iorio analizza le qualità dei team in gara. «Ci sarà da sudare per avere la meglio. La mia Italia è forte ma i giocolieri brasiliani hanno qualità da vendere, la Germania forza fisica e il Senegal imprevedibilità. Ci sarà da divertirsi e il pubblico calabrese lo farà con noi perchè sono certo che risponderanno alla grande in una tappa speciale». Tutto pronto quindi per il Mundialito. Gli organizzatori dalla BBcube Communications e il promoter De Rosa, promettono fuochi d'artificio. E' possibile infatti, una gradita sorpresa per il pubblico di fede juventina. Un nome che potrebbe essere svelato nelle prossime ore e accenderebbe ancora di più un torneo che promette scintille e applausi a scena aperta.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?