Salta al contenuto principale

Sì al progetto sulla "Antica Kroton"
Istituita la cabina di regia regionale

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 22 secondi

CATANZARo - Nasce, su proposta del Presidente della giunta regionale Giuseppe Scopelliti, la cabina di regia per la sorveglianza sull'attuazione dell’intervento di recupero e di valorizzazione "antica Kroton". Secondo quando deciso dalla giunta regionale nella seduta odierna, tale organismo sarà formato da un referente per ciascuno dei Dipartimenti regionali interessati. Da parte sua la vicepresidente della giunta regionale Antonella Stasi ha aggiunto a chiarimento che il Dipartimento responsabile dell’Apq sarà quello della Presidenza. Nello specifico l'intervento complessivo si compone di più sotto-interventi per la bonifica dei suoli, lo scavo archeologico e il restauro, la progettazione e realizzazione del parco archeologico e la realizzazione del teatro virtuale e museo multisensoriale. Inoltre, «è stata trasferita, su un apposito capitolo di spesa, la somma di otto milioni di euro, già riscossa a titolo di anticipazione» necessaria all'operazione.

L’intervento per le caratteristiche e la natura delle attività da porre in essere, oltre che per la sua localizzazione, richiede il coinvolgimento di più Dipartimenti regionali oltre al Ministero dell’Ambiente, della tutela del territorio e del mare, al Ministero per i beni e attività culturali, alla Provincia e al Comune di Crotone. Le operazione di scavo archeologico e il restauro, saranno realizzati dalla Soprintendenza regionale ai beni archeologici, mediante la stipula di apposita convenzione di finanziamento tra la Regione Calabria e la Soprintendenza stessa. Infine «lunedì - ha detto la Vicepresidente Stasi - è previsto un incontro i Ministeri interessati, al fine di verificare le procedure per completare l’accordo di programma quadro rafforzato da firmare entro il trenta luglio»

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?