Salta al contenuto principale

Discarica di Alli, il gup rinvia a giudizio
otto tra dirigenti Enerambiente e funzionari

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 39 secondi

CATANZARO - Il giudice per l’udienza preliminare Giovanna Mastroianni ha rinviato a giudizio all’udienza del 6 dicembre davanti al tribunale monocratico amministratori e tecnici dell’Enerambiente, la società che gestiva la discarica di Alli nel catanzarese. A processo andranno Stefano Gavioli, 54 anni, di Treviso e di un suo collaboratore Loris Zerbin, 51 anni, di Venezia; Giovanni Faggiano 53 anni, ex amministratore di una delle società del gruppo creato da Gavioli; Santo Mellace, 51 anni, di Catanzaro e Antonio Garrubba, 47 anni, di Isola Capo Rizzuto (Crotone), tecnici delle stesse aziende; Giovanbattista Papello, ex componente dell'organismo di vigilanza e controllo dell'ufficio del commissario delegato per l'emergenza rifiuti in Calabria; Adelchi Andrea Ottaviano, responsabile unico del procedimento fra il 2006 e il 2008; Rocco Tavano, funzionario di supporto al responsabile unico. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?