Salta al contenuto principale

Il festival dei miti contemporanei
per rinnovare nella Magna Graecia

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 6 secondi

SCILLA, Bova, Locri, Palmi ed il museo della Magna Grecia di Reggio Calabria saranno le straordinarie location per la seconda edizione del “Festival Miti Contemporanei: per riinnovare il mito nella terra della Magna Grecia”. Patrocinato dall’amministrazione provinciale, il programma del Festival teatrale è stato presentato ieri nel corso della conferenza stampa svoltasi nella biblioteca dell’ente ed alla presenza del presidente Giuseppe Raffa, dell’assessore provinciale alla Cultura Edoardo Lamberti Castronuovo, di Teresa Timpano direttore artistico della compagnia teatrale “Scena Nuda”, di Roberta Smeriglio della segreteria organizzativa e della dottoressa Rossella D’Agostino in rappresentanza della Soprintendente ai beni Archeologici e culturali Simonetta Bonomi che ne ha sposato il progetto. Diviso in tre sezioni, mito, fuori mito e mito ragazzi, il festival partirà il 23 luglio prossimo a Scilla, anfiteatro comunale ore 21.45, con “Antigone Quartet Concerto” per la regia ed interpretazione di Elena Bucci e Marco Sgrosso, «una partitura per voce, azioni e suono basata sul testo di Sofocle ma con una attenzione a più recenti riscritture della tragedia». Domenica 28 luglio sarà la volta di Bova, ore 21.30 al parco delle Rimembranze, per lo spettacolo dell’Iliade, recitata da Enzo de Liguoro e Luca Fiorino. Lunedì 29 alle ore 21.45 a Locri, unitamente all’interpretazione di “Tiresia” di Antonio Salines, ci sarà l’anteprima nazionale di “Anidride Carbonica” della compagnia Scena Nuda per la regia di Filippo Gessi e la performance di Teresa Timpano. Il 30 luglio, ore 21.45, saranno aperte le porte del Museo della Magna Grecia per “Hanno tutti ragione”, rielaborazione del romanzo di Paolo Sorrentino, il regista de “Il Divo” e “La Grande Bellezza”, ad opera di Iaia Forte. Mercoledì 31 luglio alle ore 19.30 il festival si concluderà al Parco archeologico di Taureana di Palmi con “Flatlandia”, lettura drammatica e musicale di Chiara Guidi, tratto dall’omonimo racconto fantastico a più dimensioni, pubblicato anonimamente nel 1882 da Edwin Abbott. Durante tutti gli appuntamenti del festival sarà presente anche una iniziativa dedicata ai più piccoli: il Teatro per Ragazzi metterà in scena, infatti, “Il viaggio di Ulisse” e la “Favola di Enea e Didone” nei pomeriggi antecedenti gli spettacoli serali. Accanto a tutte le iniziative sarà allestito un villaggio della cultura in cui writers, artisti di strada e laboratori tematici creeranno il giusto clima in attese delle varie opere proposte al pubblico.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?