Salta al contenuto principale

Controlli Arpacal sul mare, dal catanzarese
maggior numero di segnalazioni per inquinamento

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 17 secondi

CATANZARO - E’ quella di Catanzaro, con il 33% sul totale delle chiamate ricevute, la provincia con maggiori segnalazioni ricevute dal numero verde 800.33.19.29, attivato dall’Arpacal nell’ambito dell’iniziativa “SOS Pronto intervento per il Mare 2013” nata dall’accordo tra Regione, Direzione marittima regionale e, appunto, l’agenzia ambientale. Lo rende noto l’Arpacal. Il numero verde, operativo dal lunedì alla domenica, festivi compresi, dalle ore 8 alle 18, ha raccolto le segnalazioni provenienti da tutta la Calabria, con la provincia di Cosenza, dopo quella di Catanzaro, che si attesta al 32% di chiamate sul totale, mentre Vibo Valentia raccoglie il 16%, Reggio Calabria il 12% e Crotone il 7%. “Numeri importanti - è scritto in una nota - anche per le consultazioni della mappa web che l’Arpacal ha attivato in questa edizione dell’iniziativa 'SOS Pronto intervento per il marè, con una media di cento consultazioni uniche al giorno. Anche la sezione fotografica del sito, dedicata appunto alla raccolta di foto che i turisti possono inviare a supporto della segnalazione, si attesta a cinquanta consultazioni uniche giornaliere”. 

“Raffrontando le segnalazioni del 2013 con quelle dell’anno scorso - ha sostenuto il direttore scientifico dell’Arpacal Oscar Ielacqua - si confermano le stesse aree di crisi che l'anno scorso avevamo segnalato e valutato scientificamente. E' già un primo risultato concreto perchè individua e conferma le vere emergenze, fornendo strumenti di valutazione per tracciare un percorso che consenta la risoluzione delle criticità”.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?