Salta al contenuto principale

Truffa all'Enel, arrestato imprenditore
Sorpreso con un magnete vicino ai contatori

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 31 secondi

VIBO VALENTIA - I carabinieri della Stazione di Spilinga, nel Vibonese, unitamente ai colleghi della Compagnia di Tropea hanno arrestato l’imprenditore turistico Teofilo Loiacono 51 anni, di Ricadi, colto in flagranza di reato di truffa ai danni dell’Enel. L’uomo, secondo quanto reso noto dagli stessi carabinieri, è stato colto dai militari dell’Arma con in mano un magnete utilizzato per falsificare la misurazione del consumo di energia attraverso l’apposizione di diffusori in prossimità dei contatori della luce. Loiacono, che è proprietario di villaggio turistico in località "Gurdurello" di Capo Vaticano, è stato posto agli arresti domiciliari.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?