Salta al contenuto principale

Armonie, aspettando Gilberto Gil
a Borgia arrivano i Màs en tango

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 31 secondi

SOVERATO - Con il pensiero rivolto al grande happening di Gilberto Gil sabato alle ore 22, parco archeologico di Scolacium, Armonie d'arte festival anticipa il suo week-end, che sarà concluso domenica dal maestro del jazz Enrico Pieranunzi a Soverato, con un appuntamento del suo cartellone in decentramento territoriale, secondo le volontà del suo direttore artistico Chiara Giordano. Stasera, nel centro storico di Borgia (piazza Ortona ore 22, ingresso gratuito), con i Màs en Tango, formazione dell'alto cosentino, che costituisce il nuovo progetto condiviso dal fisarmonicista Salvatore Cauteruccio con il contrabbassista Sasà Calabrese e il batterista Fabrizio La Fauci. Insieme formano un gruppo che presenta un repertorio che va da standards appartenenti ad un variegato che spazia dal jazz tango, fino alle varie influenze latin, o il più tradizionale waltz musette. L'esperienza e il feeling che accomuna i tre musicisti calabresi, sono gli elementi che caratterizzano un concerto gradevole dal sound raffinato e dalle interpretazioni improvvisate. Sabato come detto gran raduno per un caleidoscopio di suoni e colori nel concerto molto atteso di Gilberto Gil, uno dei più grandi intellettuali contemporanei conosciuto in particolar modo per il suo impegno tradotto in una musica appassionata e coinvolgente. Domenica invece il teatro di Soverato avrà l'onore di ospitare ancora Enrico Pieranunzi, uno dei più celebrati ambasciatori del jazz italiano, che torna con il suo nuovo trio, formato da Mauro Beggio e Luca Bulgarelli interpretando Movie Songs, un progetto in cui verranno celebrate le musiche di Ennio Morricone e Nino Rota, composte per i maestri del cinema italiano: da Federico Fellini fino a Michelangelo Antonioni e Bernardo Bertolucci. Pianista dagli ampi orizzonti, attratto dal jazz più puro, dalla musica classica, nonché dalla sovrapposizione di questi due generi, Pieranunzi non ha disdegnato comunque la frequentazione anche con la canzone popolare, rivista in chiave autoriale. Anche limitandoci al solo jazz, il ventaglio delle possibilità espressive pare sterminato: dall’improvvisazione più libera ed estemporanea al lavoro accurato sui temi. Ma in qualunque veste decida di presentarsi, Pieranunzi ha dalla sua parte una tecnica strumentale, una palette timbrica e una lucidità creativa che lo distinguono immediatamente, collocandolo tra i pianisti più significativi del nostro tempo. «Ringrazio il comune di Soverato- ribadisce la Giordano- per aver rinnovato una partnership già molto fruttuosa negli scorsi anni, così come sarà un piacere ritrovare tutti i nostri amici nel centro storico di Borgia, ente attuatore del Network tematico Musica & Muse, di cui Armonie d'arte festival è attività capofila». Lunedi poi alle 22,00 al Parco Scolacium Armonie d'Arte omaggia Richard Wagner nel bicentenario della nascita, con un concerto dedicato al maestro tedesco che ha segnato il corso stesso della storia della uusica. Programma coinvolgente e amabilissimo (tra l’altro l’Idillio di Sigfrido) con la preziosa presenza di un’orchestra raffinatissima e di uno dei più importanti solisti italiani del dopoguerra. Si tratta della Prague chamber orchestra con il direttore e violino solista Salvatore Accardo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?