Salta al contenuto principale

Monasterace, camping realizzato su suolo demaniale
Sequestrati manufatti disposti su 1000 metri quadrati

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 50 secondi

REGGIO CALABRIA - Un camping è stato sequestrato dalla Guardia costiera lungo il tratto di spiaggia del comune di Monasterace perchè, secondo quanto rilevato nel corso di accertamenti, occupava arbitrariamente il suolo demaniale. Il provvedimento di sequestro preventivo è stato emesso dal gip di Locri su richiesta della Procura della Repubblica. Sono stati posti sotto sequestro preventivo un manufatto in muratura adibito a miniappartamento, servizi igienici, pilastrini in calcestruzzo sormontati da travetti in legno per creare delle zone d’ombra per la sosta di camper, tettoie e verande, fontane con vasche, un’area pavimentata e in parte recintata adibita a giardino con presenza di aiuole, piante ornamentali e lampade verticali per l'illuminazione. Le strutture occupavano 1050 mq di demanio marittimo. Gli uomini della Guardia costiera di Roccella Ionica e Monasterace, dopo aver notificato il provvedimento di sequestro all’indagato, hanno posto sotto sequestro l’area facendo evacuare dal sito persone e cose, chiudendo gli ingressi e affiggendo cartelli di divieto di accesso all’area.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?