Salta al contenuto principale

Mare, pronti 218 milioni di euro per la depurazione
La Regione intima ai comuni di spenderli entro dicembred

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 44 secondi

CATANZARO - E' tutto pronto o quasi. L'obiettivo è uno: rivoluzionare il sistema della depurazione, lasciando gli impianti in gestione ai privati. La Regione invia una lettera ultimatum ai Comuni, insieme con le linee guida per attivare le gare di affido dei depuratori. Il tempo stringe. Da spendere ci sono 218 milioni di euro, devono servire per gli interventi prioritari nel settore della depurazione e vanno spesi entro il 31 dicembre di quest’anno Per quella data ci sono una ventina di Comuni da istruire, perchè la Calabria dovrà avviare le procedure di affidamento, attraverso project financing. In pratica il mare sarà pulito se le società private, che avranno in gestione le strutture, sapranno lavorare bene. Partiamo dall'inizio: il project financing prevede il coinvolgimento dei privati nella realizzazione e nei costi di rifacimento di opere pubbliche in vista di guadagni futuri. Il privato ottiene, se vince la gara, il depuratore in concessione per un decennio, lo ristruttura e guadagna dalla riscossione della tasse. I soldi per la Calabria (i 218 milioni) sono parte integrante del cosidetto Piano del sud, che ha inserito appunto la punta dello Stivale all'interno del piano straordinario di azione di riduzione del dissesto idrogeologico del Mezzogiorno, per il superamento delle procedure di infrazione nel settore idrico. Già perché un anno fa, per la precisione il 12 luglio del 2012 la Corte di Giustizia dell'Unione Europea, ha condannato l'Italia al pagamento di sanzioni pecuniarie per il mancato rispetto degli obblighi previsti dalla direttiva europea in materia di inquinamento. Dopo il piano del Sud, il Cipe ha messo a disposizione grosse risorse dal fondo sviluppo e coesione per il meridione, per la realizzazione di interventi di rilevanza strategica. Ecco a questo punto l'assessorato all'ambiente della Regione invia una missiva a tutti i Comuni interessati da impianti di depurazione per informarli delle nuove regole che realizzino il project financing (in parole più semplici: concessione ai privati).

 
LEGGI TUTTI I DETTAGLI E I PARTICOLARI DEL NUOVO PIANO SULLA DEPURAZIONE SULL'EDIZIONE CARTACEA DE IL QUOTIDIANO DELLA CALABRIA NEL SERVIZIO A FIRMA DI ANDREANA ILLIANO

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?