Salta al contenuto principale

Litiga col vicino di casa e gli spara all'inguine
Dura poche ore la fuga di un uomo di Girifalco

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 45 secondi
Catanzaro, 16 ago. - (Adnkronos) - I carabinieri della Compagnia di Girifalco hanno arrestato il responsabile di un tentato omicidio avvenuto ieri nel centro del catanzarese. Roberto Quaresima, di 29 anni, ha esploso un colpo di pistola contro Vincenzo Ferraina, pregiudicato di 36 anni, a causa di futili motivi da cui erano nati contrasti tra le due famiglie. Ferraina è stato ferito all’inguine. I carabinieri si sono allertati immediatamente con cinque pattuglie alla ricerca del fuggiasco. 
Quaresima, resosi conto dell’impossibilità di protrarre la fuga a piedi, e considerato il dispositivo degli uomini dell’Arma che hanno piantonato le abitazioni di tutti i familiari, dopo poche ore si è costituito accompagnato dal suo legale. La pistola utilizzata per il tentato omicidio, calibro 7,65 con matricola abrasa, è stata sequestrata. Il ferito è stato trasferito con l’elisoccorso all’ospedale di Catanzaro dove è stato sottoposto a un intervento chirurgico. Si trova in prognosi riservata ma non dovrebbe correre pericolo di vita. 

GIRIFALCO (CZ) - Una lite, poi lo sparo, nel pieno del giorno di ferragosto. E dopo poche ore si è consegnato ai carabinieri della Compagnia di Girifalco ed è stato arrestato il responsabile di un tentato omicidio avvenuto ieri nel centro del catanzarese. Roberto Quaresima, di 29 anni, ha esploso un colpo di pistola contro Vincenzo Ferraina, pregiudicato di 36 anni, a causa di futili motivi da cui erano nati contrasti tra le due famiglie. 

Ferraina è stato ferito all’inguine. I carabinieri si sono allertati immediatamente con cinque pattuglie alla ricerca del fuggiasco. Quaresima, resosi conto dell’impossibilità di protrarre la fuga a piedi, e considerato il dispositivo degli uomini dell’Arma che hanno piantonato le abitazioni di tutti i familiari, dopo poche ore si è costituito accompagnato dal suo legale. La pistola utilizzata per il tentato omicidio, calibro 7,65 con matricola abrasa, è stata sequestrata. Il ferito è stato trasferito con l’elisoccorso all’ospedale di Catanzaro dove è stato sottoposto a un intervento chirurgico. Si trova in prognosi riservata ma non dovrebbe correre pericolo di vita. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?