Salta al contenuto principale

Taverna, si perdono in cerca di funghi
turisti salvati dal corpo forestale

Calabria

Chiudi

Agenti del Corpo forestale

Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 15 secondi

TAVERNA (CZ) - Soltanto l’istinto e la professionalità del personale della stazione di Monaco del Corpo Forestale dello Stato, guidata da Nicola Cucci, hanno evitato che un tranquillo pomeriggio alla ricerca di funghi si tramutasse in tragedia. Una coppia di villeggianti infatti, addentratasi nei boschi di località “Mazzaforte”, nel comune di Taverna, è stata salvata, nell’arco di un’ora, dal sovrintendente Antonio Campagna e dagli operai forestali Salvatore Opipari e Daniele Alberto. 

I due turisti, perso l’orientamento nei boschi di faggi e pini, sono stati ritrovati spaventati  ed infreddoliti a più di dieci chilometri dal punto in cui erano partiti, precisamente nei pressi della sorgente del fiume Tacina, sempre nel territorio di Taverna, ma in una zona selvaggia e  decisamente inospitale, soprattutto al calar della notte. E’ stato l’istinto del sovrintendente Campagna a far ritrovare la coppia, il militare, profondo conoscitore della zona, anche dei suoi angoli più remoti, come del resto tutto il personale che opera nella caserma di Monaco, ha intuito che i due avessero risalito il monte Morello e  nel ridiscendere, abbiano sbagliato versante, andando in una direzione diametralmente opposta a quella  che li avrebbe riportati al punto di partenza. 

Una brutta esperienza dunque che con il calare delle tenebre  avrebbe potuto essere preoccupante, ma è finita nel migliore dei modi, grazie alla solerzia ed alla professionalità del Corpo Forestale dello Stato. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?