Salta al contenuto principale

Agguato nel Reggino: colpiti in due, uno muore
Ora in Aspromonte riaffiora l'incubo della faida

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 9 secondi

CIMINA' (RC) - Una persona è morta e un'altra è rimasta ferita nel corso di un agguato avvenuto in pieno Aspromonte. I due uomini sono stati raggiunti da colpi d'arma da fuoco nella zona di Moleti, in prossimità dello Zomaro. Un territorio piuttosto isolato che si trova all'interno del comune di Ciminà, sul versante orientale della provincia di Reggio Calabria. 

GUARDA LA GALLERY: I LUOGHI E I PROTAGONISTI

La vittima, Vincenzo Ieraci, è incensurato: si tratta un panettiere di Siderno, molto conosciuto nella cittadina ionica. Era a bordo di una jeep e insieme a lui si trovava un uomo di Ciminà, Domenico Ieropoli, capogruppo di maggioranza nel Comune del suo paese. Ieraci si era recato in un maneggio e con Ieropoli stava spostandosi a bordo del fuoristrada. I colpi si sono rivelati fatali per il panettiere. Ieropoli, invece, ha riportato solo una ferita alla spalla. Secondo gli inquirenti, c'è la possibilità che il vero bersaglio dell'agguato possa essere proprio quest'ultimo, noto alle forze dell'ordine per alcuni problemi con la giustizia. Ieraci, quindi, sarebbe stato ucciso solo perché si trovava in compagnia della persona sbagliata. I carabinieri, comunque, dopo aver effettuato i primi riscontri hanno già avviato le indagini anche in altre direzioni e affiora anche l'incubo di una riapertura della faida che in passato ha insanguinato la zona di Ciminà.

 

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?