Salta al contenuto principale

Vibo, nuovo parroco per il duomo
A San Leoluca arriva don Purita

Calabria

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
3 minuti 6 secondi
DON Antonio Purita sarà il nuovo parroco del duomo  con nomina del vescovo della Diocesi di Mileto–Nicotera-Tropea Luigi Renzo già formalizzata nelle mani di don Purita e affiancato  dal vice parroco  don Maurizio Macrì. Don Antonio è stato ordinato sacerdote nel 1972 e attualmente  viceparroco di S. Maria Maggiore e San Leoluca   dall’ottobre del 1990. 
Una nomina quasi annunciata ma non confermata fino a ieri mattina da monsignor Giuseppe Fiorillo parroco dimissionario per raggiunti limiti di età nella celebrazione delle 10 nel duomo. Già assistente spirituale del personale della Polizia di Stato ha prestato da trenta anni il suo impegno  nel duomo della città, caratterizzandolo con profuso impegno e abnegazione. Monsignor Fiorillo, parroco dimissionario, si è distinto in questi otto anni di servizio al Duomo per la sua incessante attività, per l’ascolto umile e paziente di tutti i poveri e bisognosi del territorio vibonese e non solo e, come responsabile provinciale di Libera soprattutto contro i soprusi e le criminalità che nel nostro territorio  lacerano  le condizioni del vivere civile. 
Ora l’attenzione si sposterà sul prosieguo di impegno di monsignor Fiorillo che aspettano dal vescovo  Luigi Renzo un segnale di continuità con altre iniziative che lo vedono ancora impegnato nella comunità vibonese. La chiesa di Santa Maria Maggiore e San Leoluca è il principale luogo di culto cattolico di Vibo Valentia, situato nell'omonima Piazza San Leoluca. Costruito sopra i resti di una più antica basilica danneggiata dai terremoti, è decorato da numerosi e pregevoli stucchi barocchi e conserva importanti opere d'arte, fra cui il trittico statuario di Antonello Gagini, opera rinascimentale.  La cerimonia di passaggio del mandato pastorale tra monsignor Giuseppe Fiorillo e don Antonio Purita avverrà l’1 settembre alle ore 19 alla presenza del vescovo  Luigi Renzo. 

VIBO VALENTIA - Don Antonio Purita sarà il nuovo parroco del duomo. La nomina del vescovo della Diocesi di Mileto–Nicotera-Tropea Luigi Renzo è già formalizzata nelle mani del sacerdote, che sarà affiancato dal vice parroco don Maurizio Macrì. Don Antonio è stato ordinato sacerdote nel 1972 e attualmente è viceparroco di Santa Maria Maggiore e San Leoluca dall’ottobre del 1990. 

Una nomina quasi annunciata ma non confermata fino a ieri mattina da monsignor Giuseppe Fiorillo, parroco dimissionario per raggiunti limiti di età, nella celebrazione delle 10 nel duomo. Già assistente spirituale del personale della Polizia di Stato, don Purita ha prestato da trenta anni il suo impegno nel duomo della città, caratterizzandolo con profuso impegno e abnegazione. 

Monsignor Fiorillo, parroco dimissionario, si è distinto in questi otto anni di servizio al Duomo - dove è arrivato dopo anni di ministero a Francica - per la sua incessante attività, per l’ascolto umile e paziente di tutti i poveri e bisognosi del territorio vibonese e, come responsabile provinciale di Libera, soprattutto contro i soprusi e le criminalità. Ora l’attenzione si sposterà sui nuovi impegni di monsignor Fiorillo che saranno decisi dal vescovo Luigi Renzo. 

La chiesa di Santa Maria Maggiore e San Leoluca è il principale luogo di culto cattolico di Vibo Valentia, situato nell'omonima Piazza San Leoluca. Costruito sopra i resti di una più antica basilica danneggiata dai terremoti, è decorato da numerosi e pregevoli stucchi barocchi e conserva importanti opere d'arte, fra cui il trittico statuario di Antonello Gagini, opera rinascimentale.  La cerimonia di passaggio del mandato pastorale tra monsignor Giuseppe Fiorillo e don Antonio Purita avverrà l’1 settembre alle ore 19 alla presenza del vescovo Luigi Renzo. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?