Salta al contenuto principale

Cosentino preferisce il carcere alla comunità
e per farsi arrestare incendia il suo letto

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 43 secondi

COSENZA - Non voleva più rimanere nella comunità di recupero di San Benedetto Ullano in cui era agli arresti domiciliari e preferiva tornare in carcere. Per riuscirci M.R., di 54 anni, già noto alle forze dell’ordine, prima ha minacciato una operatrice di turno ed ha infranto il vetro della porta scagliando un vaso di fiori, poi, nel corso della notte, ha dato fuoco al proprio letto. L’uomo è stato quindi arrestato dai carabinieri per danneggiamento seguito da incendio e portato in carcere. I militari erano già intervenuti dopo il primo episodio ed avevano riportato alla calma l’uomo. Di notte, però, M.R. ha incendiato il letto. Le fiamme sono state notate da altri ospiti della comunità che hanno dato l’allarme. Le fiamme sono state domate dal personale usando quattro estintori.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?