Salta al contenuto principale

Loiero e Catizone solidali col sindaco di Riace

Calabria

Dopo l'uccisione dei cani, messaggi di sostegno al primo cittadino da parte del presidente della Regione e dall'esponente di Sinistra e Libertà

Tempo di lettura: 
1 minuto 59 secondi

«Non lasciamo solo il sindaco di Riace. Il suo impegno sociale e politico è un valore irrinunciabile e le ripetute intimidazioni nei suoi confronti sono da respingere con fermezza e da chiarire subito per ricreargli attorno un clima di tranquillità». Così il presidente della Regione Calabria Agazio Loiero dopo avere appreso dell’ultimo episodio minaccioso (l'avvelenamento dei cani), di cui parla oggi il Quotidiano della Calabria, nei confronti di Domenico Lucano, sindaco del piccolo centro reggino. «Dire che sono sdegnato - ha proseguito Loiero - è poco, dire che la Calabria perbene è al suo fianco non basta più. C'è bisogno di un incisivo sostegno democratico e c'è bisogno, subito, di uno straordinario impegno di magistratura e di forze dell’ordine per arrivare a capo della vicenda scoprendo chi sta dietro questa strategia intimidatoria che allarma Riace e la Calabria turbandone la convivenza civile». «Ho avuto modo - ha sostenuto Loiero - di vedere con quanta e quale passione Domenico Lucano si sia prodigato e si prodighi per cambiare il volto di un piccolo centro altrimenti destinato all’abbandono investendo in valori importanti come quello dell’accoglienza, aprendo le porte del suo borgo a perseguitati politici e richiedenti asilo. Gesti di solidarietà che hanno prodotto anche benefici economici per la sua gente. Non possiamo permettere che si operi nell’ombra per intimidire Lucano, per vanificare quanto è stato fatto, quanto è stato costruito di bello in un’area che, nonostante le qualità umane di gran parte della sua gente, è tristemente nota per fatti di criminalità». «Io sosterrò concretamente Lucano e quanto sta facendo per il suo comune e per la nostra regione - ha concluso Loiero - e non ho dubbi che avrà il sostegno della Calabria intera». olidarietà al sindaco anche da Eva Catizone, di Sinistra e Libertà, in un messaggio. «A Mimmo Lucano esprimo tutta la mia vicinanza e solidarietà per la vile intimidazione subita. Lucano è l’immagine di una Calabria e di un Sud altro, diverso, che a saputo portare avanti una cultura dell’accoglienza moderna e innovativa a favore dei migranti e dei richiedenti asilo. Di figure rigorose, generose e trasparenti come Lucano la Calabria e il Mezzogiorno hanno terribilmente bisogno. Il mio invito è alla resistenza civica, ad andare avanti sulla strada dell’accoglienza e dell’impegno pubblico. «L'invito all’ottimo sindaco è di non demordere e proseguire la sua straordinaria esperienza amministrativa, anche a favore della tutela delle diversità».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?