Salta al contenuto principale

Truffa, tre denunce nel Vibonese

Calabria

Due uomini ed una donna, tutti parenti, sono stati denunciati a vario titolo per truffa e tentata truffa per aver usufruito fondi regionali destinati ad attività turistiche. Si tratta di B.M., 47 anni

Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
0 minuti 44 secondi

Due uomini ed una donna, tutti parenti, sono stati denunciati a vario titolo per truffa e tentata truffa per aver usufruito fondi regionali destinati ad attività turistiche. Si tratta di B.M., 47 anni, impiegato, F.L. di 35, cuoco, e R.L.di 36, infermiera. Il fatto è avvenuto tra Limbadi e Serra San Bruno, i due comuni del vibonese dove i tre risiedono. La cifra oggetto degli illeciti ammonta a circa 40 mila euro. Secondo le indagini dei carabinieri della stazione di Limbadi e dell’aliquota ispettorato del lavoro di Vibo Valentia, a partire dall’anno 2005 fino al 2008, attraverso vari artifici, i tre avevano avanzato richiesta di finanziamenti pubblici per la realizzazione di alcuni «BeB» tra i comuni di Serra e di Limbadi, poi non realizzati. Da qui la denuncia per truffa e tentata truffa. Le indagini hanno preso il via da una denuncia anonima presentata alla caserma dei carabinieri di Limbadi.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?